Categoria: Divulgazione

Orientarsi in cielo

Appuntamento con il caffè astronomico presso il GAV, ove si terrà un dibattito dove come tema principale della serata saranno le costellazioni, le stelle e l’astrofisica.

Io sarò il moderatore della serata e parleremo di costellazioni astrali/boreali, della loro storia e cosa rappresentavano per i popoli antichi tramite leggende, racconti tramandati e mitologia. Parleremo poi dei  viaggi intorno al mondo del XVII e XVIII secolo e di come hanno contribuito alla definizione e catalogazione delle costellazioni australi.

Il dibattito continua la catalogazione stellare, della nascita dell’astrofisica e di evoluzione stellare. Il caffè scientifico si terrà il 9 Novembre presso la sede del GAV – Gruppo Astrofili Villasanta.


Il nostro calendario

Il calendario è un sistema per organizzare il tempo in unità minime adatte a soddisfare le esigenze della società e di illudere l’uomo di avere un senso di controllo sul tempo“; questa è una delle definizioni più comuni di calendario. Nei secoli ogni civiltà ha inventato un proprio calendario in funzione della propria cultura, ed oggi esistono tantissimi calendari nel mondo che si differenziano per i metodi usati per la loro creazione.

Uno dei calendari più diffusi nel panorama internazionale è sicuramente il calendario gregoriano, cioè quello che ognuno di noi è abituato ad usare tutti i giorni; non tutti però ne conoscono la storia ed i principi astronomici sul quale si fonda.

La conferenza intende approfondire lo studio del nostro calendario dal punto di vista astronomico e matematico, in particolare la riforma gregoriana, i periodi di intercalazione e le relazioni con i moti della Terra.

La conferenza avrà luogo venerdì 27 Aprile presso la sede del GAV.

Alessandro Fumagalli

Conferenza Yugi Gagarin

Alcuni giorni fa, l’equipaggio dell’Endeavour, tra cui l’astronauta italiano Roberto Vittori, è attraccato sulla ISS a circa 300 Km di altezza sopra di noi; le operazioni di aggancio sono state correttamente eseguite ed, al momento in cui scrivo, ci sono due astronauti italiani in orbita intorno alla Terra.

La notizia non ha avuto molta eco sui media, forse perché siamo ormai abituati e non ci facciamo più caso, ma eventi come questi sono possibili perché in passato alcune persone hanno investito molte energie in termini di ricerca affinché ciò che oggi assistiamo rientri nella normalità delle cose.

Non è passato molto tempo dal primo volo orbitale, sono trascorsi appena cinquanta anni dall’impresa di Yuri Gagarin che ha reso possibile questi risultati. In occasione di questa ricorrenza, la presentazione ripercorre le fasi principali del volo di Gagarin, assieme ad una breve biografia del cosmonauta e gli sforzi compiuti dalla ricerca sovietica per entrare nella storia.


La conferenza avrà luogo venerdì 3 giugno alle 21:30 presso la sede del GAV e presso la Sala Polifunzionale della biblioteca di Lissone il 18 giugno alle 22:15 all’interno della manifestazione ‘La Notte dei Libri’.

La conferenza è citata anche nella sezione astro iniziative sul sito della UAI.

Questo è il link all’animazione flash con l’orbita della Vostok 1 ed infine qui c’è il link ad una breve animazione tratta dal sito de ‘Il Corriere della Sera’.

Elena Gagarina (figlia di Gagarin), Leonov ed altri ricordano la figura di Gagarin in quest’intervista per EuroNews. (link)

Alessandro Fumagalli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: